È stato aggiunto al tuo carrello

Cosa vuoi fare adesso?
Procedere al carrello Continuare gli acquisti
Fra i più antichi e pregiati d'Italia
Il Suino Nero Macchiaiola Maremmana è una razza di maiale nero tra le più primitive e pregiate d'Italia; considerata estinta fino a pochi anni fa, nel 1800 era diffusa in tutta la Toscana. Una volta scoperto un nucleo di riproduttori alle pendici del Monte Amiata, è iniziato ufficialmente il recupero della razza in collaborazione con l'Università degli studi di Firenze e con esso la fondazione dell’"Associazione Allevatori per la Promozione e Tutela della Macchiaiola Maremmana Suino Nero del Territorio Toscano". L'allevamento, la riproduzione, la produzione e la trasformazione di tutti i prodotti sono regolamentati da un rigoroso Disciplinare per garantirne la qualità e la salubrità, perfezionando il patrimonio genetico della razza di generazione in generazione, raggiungendo così standard qualitativi molto elevati.





 
Allevati allo stato semi-brado
Allevati in un millenario habitat naturale, gli animali si nutrono principalmente di Ghiande e prodotti del sottobosco, di frutta e verdura di produzione propria e di cereali di alta qualità; il risultato di questo tipo di allevamento è un animale sano, sereno e con la giusta massa grassa. Gli acidi grassi monoinsaturi influenzano il colesterolo nel sangue degli animali, contribuendo a ridurre il “colesterolo cattivo” e aumentando il “colesterolo buono”. Le Ghiande sono ricchissime di Vitamina E e Vitamina D, che combattono i radicali liberi e proteggono le membrane cellulari, ritardando l’invecchiamento e le malattie degenerative. Contengono inoltre un importantissimo flavonoide, conosciuto con il nome di “Quercetina”, con elevatissime proprietà antiossidanti, che si trasferiscono in tutti i prodotti.

 
L’esclusività e il pregio dei prodotti sono garantiti da:
  • Un ceppo genetico autoctono unico al Mondo;
  • Un bio-territorio incontaminato con sorgenti di acqua pura, prati e boschi secolari;
  • Una lavorazione secondo le tradizioni rurali locali;
  • Un’attività fisica giornaliera dei maiali su ampie superfici, per una crescita armonica delle carni, ed un incremento naturale della muscolatura e del relativo grasso;
  • La garanzia di un trasporto non stressante, con soste in ambienti idonei e abbattimento singolo.
  • Un grasso salubre, grazie all’alta concentrazione di acidi grassi insaturi Omega-3 e Omega-6 pari al 60% dei lipidi grezzi totali, per prodotti ad elevata funzionalità dietetica;
  • Un’assenza totale di residui chimici, antibiotici, antiparassitari, pesticidi e altri inquinanti.

Le produzioni dei salumi di Suino Nero Macchiaiola Maremmana seguono antiche ricette toscane che prevedevano l’utilizzo degli aromi della macchia mediterranea: aglio, nepitella, origano, timo, finocchio, salvia, rosmarino, alloro e bacche di ginepro. Tutti i prodotti sono garantiti da una completa tracciabilità e rintracciabilità, dall'origine fino al confezionamento.
Ne consegue un prodotto finale salutare, gustoso e dietetico, con un perfetto equilibrio tra grasso oleico (insaturo, a basso grado di fusione) e fasce muscolari; le fibre sono morbide e succose di colore rosso porpora brillante che riflette: l’alimentazione naturale dell’animale al pascolo, l’età ottimale di macellazione (circa 2 anni). La corretta lavorazione delle sue carni, trasformate con passione e dedizione, crea esperienze di degustazione uniche e inimitabili per una nuova dimensione di prodotti.
Tradizione e Innovazione si incontrano dando vita ad alcuni dei migliori prodotti gastronomici dell’eccellenza italiana.
 


L'Università degli Studi di Firenze controlla il corretto allevamento della razza con accurati test ottenendo i seguenti risultati:
  • Grande capacità di trattenere i liquidi di costituzione = carne "succulenta";
  • Indici di salubrità maggiori rispetto alle altre razze suine italiane;
  • Equilibrata presenza di macroelementi e oligoelementi quali ferro, zinco e selenio;
  • Netta prevalenza della parte magra su quella grassa;
  • Grasso con netta prevalenza di acidi grassi insaturi;
  • Elevata quantità di grassi monoinsaturi ed in particolare di acido oleico;
  • Presenze di acidi grassi delle famiglie Omega-3 e Omega-6.